Home > News > Approfondimenti > PUBBLICAZIONE SIMEU CPAP COVID-19

PUBBLICAZIONE SIMEU CPAP COVID-19

Diamo evidenza di una pubblicazione del SIMEU (Società Italiana della medicina di emergenza-urgenza) nella quale si analizza il ruolo dei dispositivi CPAP per l’ossigenazione dei pazienti con polmonite da CoViD-19.

Il ricorso ai dispositivi per CPAP (pressione positiva continua applicata alle vie aeree) nel trattamento dell’ipossiemia che caratterizza diversi casi di COVID-19 è in questo momento di emergenza sanitaria è oggetto di numerose valutazioni interrogazioni. Nell’aggiornamento pubblicato da SIMEU  vengono trattate le indicazioni all’uso dei presidi per l’ossigenazione dei pazienti con polmonite da CoViD-19, con un focus particolare al RUOLO DELLA CPAP. Si legge tra l’altro: “Nella sostanza i dispositivi utilizzabili in questo contesto si riconducono alle seguenti tipologie: ad alto flusso con venturimetro esterno; ad alto flusso con venturimetro incorporato; CPAP tipo Boussignac®. … La scelta tra questi dispositivi dovrebbe tener conto delle loro prestazioni e della fisiopatologia della condizione clinica da trattare”. Inoltre: “La CPAP di Boussignac risulta invece meno performante in termini di costanza delle pressioni durante il ciclo respiratorio, ma è il dispositivo che garantisce la più elevata FIO2 in un ampio range di valori della ventilazione minuto del paziente”.

Infine si sottolinea che: “Considerazione a parte deve essere fatta rispetto all’interfaccia da utilizzare. Fondamentalmente ne esistono tre tipi: casco / scafandro, maschera total face, maschera oro – nasale. Le tre interfacce presentano un grado decrescente di tollerabilità per lunghi periodi di trattamento. La total face e la maschera oro – nasale consentono però di montare un filtro antivirale / antibatterico in serie tra maschera e valvola, utilizzando un raccordo, il che riduce notevolmente la dispersione di droplets. Tale filtro può essere montato solo su alcuni modelli di interfaccia a casco (quelli con valvola PEEP intercambiabile). I filtri devono essere verificati e validati contro il passaggio di una varietà di specie batteriche e virali e di particelle di varia dimensione.” Raccomandiamo la lettura integrale del documento per le valutazioni cliniche sull’utilizzo dei diversi dispositivi.

Informazioni e video sull’uso di CPAP di Boussignac sono disponibili nella pagina dedicata 

Questo sito utilizza cookies a fini statistici. Continuando la navigazione consentirai l'utilizzo di questa tecnologia. Ho capito Privacy Policy